DIAVOLI IN VERSILIA CON LA GF BMC

Partirà da Viareggio il prossimo 27 aprile sul lungomare la 18ma edizione che prevede 138 km per la gran fondo e 101 km per la medio fondo. In salita non si scherza, sul “lungo” ben 9 GPM

Torna in sella ad aprile, e per la precisione il 27, la Gran Fondo BMC Diavolo in Versilia con la 18ma edizione, un appuntamento imperdibile sulle ruote. Due i diversi tracciati di gara che non saranno da sottovalutare, in un alternarsi di salite e discese che porterà ad un continuo cambio di ritmo. Sul più breve dei due si pedalerà per 101 km complessivi, mentre sul “lungo” le distanze saliranno a 138 km con ben 9 GPM da affrontare ed un totale di 2.045 metri di dislivello.

Guardando agli aspetti tecnici i percorsi procederanno appaiati fino al rientro a Stiava, attorno al chilometro 85 di gara, dove verrà posta la biforcazione. Dopo il via dal lungomare di Viareggio (LU) si procederà per un breve tratto a velocità controllata e quindi si potrà pigiare sull’acceleratore sfilando da Camaiore in direzione di Pedona. Qui ci sarà la prima salita al GPM di Pedona Colli, breve ma impegnativa con una serie di tornanti che si inclineranno fino al 13%.

Giunti in cima si lancia la cosiddetta discesa “I venti” che conduce a Corsanico e poi a Bargecchia. La discesa si allunga attraverso una serie di curve strette fino a Piano di Conca e poi Stiava. Poco dopo si torna a salire per il GPM di Monte Pitoro e una volta scollinati si imposta una veloce discesa verso Panicale. Si procede in direzione della Val Freddana e di Lucca  fino ad incontrare in sequenza i GPM di Monte San Quirico e di Vigna Ilaria, distanziati di pochi chilometri, quindi una nuova salita verso il GPM del Piccolo Mortirolo, un nome che ricorda l’ardua salita al celebre Mortirolo, tra le province di Brescia e Sondrio, che ha scritto pagine su pagine di storia del ciclismo. Giunti a questo punto la corsa sarà ormai nella fase di rientro verso Viareggio, si scala il GPM Le Gavine per ritrovare la strada percorsa poco prima, all’altezza di Valpromaro. Si forza sui pedali e si ritorna a Stiava per separare il “medio” dal “lungo”.

Il primo prosegue per Piano di Mommio ed il traguardo, mentre sul secondo si rimette il naso all’insù sulla salita di Bargecchia e si ripassa in senso inverso sul primo GPM di Pedona Colli puntando in direzione di Camaiore. Una volta liquidato anche il GPM di Montebello si imposta l’ultimo sforzo della salita di Capezzano Monte, GPM numero 9. La strada si fa stretta e tortuosa fino ad una prima spianata che non deve illudere di aver concluso la fatica, perché subito dopo presenta uno strappo micidiale infilandosi a Capezzano Monte e sul finale dell’impennata raggiunge Capriglia, dove il panorama che si può gustare è di quelli che per un attimo ti fanno dimenticare ogni cosa. Subito dopo parte la discesa piuttosto sinuosa e impegnativa che conduce a Pietrasanta, lasciando spazio alla pianura ed ai chilometri finali fino all’agognato traguardo di Viareggio.

Nel frattempo proseguono le iscrizioni alla gara del prossimo 27 aprile. La quota di partecipazione è fissata a 35 euro fino al 24 aprile, giorno in cui è prevista anche la chiusura ufficiale delle iscrizioni. Chi arriverà al fotofinish potrà registrarsi a quel punto solamente sul posto il 26 aprile. In quest’ultimo caso il prezzo salirà a 45 euro e bisognerà rivolgersi all’ufficio gare che sarà allestito presso il Viareggio Versilia Congressi Principe di Piemonte sul lungomare di Viareggio, dalle 10.00 alle 20.00.

La Gran Fondo Internazionale BMC Diavolo in Versilia con il suo percorso Classic sarà inoltre prova valida per il Campionato Italiano Avis ed è inserita all’interno di un circuito di prestigio come quello del Giro del Granducato di Toscana (GF Inkospor Val di Cecina, GF Città di Pisa, GF Paolo Bettini La Geotermia, GF BMC Diavolo in Versilia, GF della Vernaccia) e poi del Brevetto dell’Appennino (GF Camogli, GF La Spezia, Coppa Piacentina Dop, GF BMC Diavolo in Versilia, GF Cooperatori).

Link al sito: www.granfondoversilia.it

This article was published by BikeRadar, the world's leading source of bike reviews, gear reviews, riding advice and route information
  • Discipline: Road, Mountain, Urban, Womens
  • Location: UK, USA, Australia
Back to top