Cinelli Saetta, divertente e fuori dagli schemi

Cinelli Saetta, divertente e fuori dagli schemi

"E' una bicicletta brillante e divertente, pronta a correre al di fuori degli schemi”. Potrebbe essere proprio la giusta definizione per questa “Saetta”, la Saetta ideale per il ciclista esperto o per un amatore di livello avanzato in cerca di emozioni e di buone prestazioni nel rispetto di una spesa contenuta. Un buon compromesso per i portafogli di questi tempi!

Il voto di BikeRadar 4 stelle su 5

Testata per te da BikeRadar

Cinelli fa parte dell'Olimpo delle grandi marche del ciclismo e il suo brand è reso solido da un gruppo di veri e propri seguaci fedeli che portano avanti la sua storia illustre, una storia che è nella progettazione delle biciclette.

Da questi presupposti la Saetta di Cinelli è pensata sia per ciclisti neofiti come per quelli più esperti che magari hanno un budget limitato ma comunque ricercano alte prestazioni. Il telaio monoscocca, interamente in carbonio, è disponibile in cinque misure da XS a XL, e la sezione dei tubi aumenta in funzione della taglia del telaio, mantenendo buona resa in corsa e caratteristiche di resistenza a prescindere dalla struttura fisica di chi la utilizza.

Un largo tubo trasversale pentagonale tiene ancorata l'intera struttura e va ad unirsi ad un tubo verticale sagomato che si espande nell'intera larghezza del movimento centrale, standard BSA 68 mm. Il profilo asimmetrico del tubo verticale fornisce massimo supporto pur lasciando ampio spazio per la meccanica anteriore. 

Avendo in dotazione un robusto reggisella in lega lungo 31.6mm, si potrebbe pensare ad una corsa poco stabile e magari scomoda, ma non è così.  Il tubo orizzontale, sottile ed elegantemente inarcato, si trasforma nei foderi posteriori obliqui in carbonio curvati in modo “attraente”, e il tutto risulta in linea con la diffusa tendenza a ricercare comfort e prestazioni allo stesso tempo.

Non manca la scritta in grassetto del marchio Cinelli, in cui i larghi caratteri combaciano con il tubo trasversale dall'aspetto robusto, elemento che attira l’attenzione a vantaggio del bel design.

I freni sono costituiti da leve Ergo Campagnolo’s Veloce a 10velocità e presentano linguette perfette per la loro ergonomia, che producono un soddisfacente clunk-click ad ogni passaggio di cambio. Perfetto il meccanismo di funzionamento del cambio sicuro, facile per le dita o i polsi che non ne subiranno alcuno sforzo nell’utilizzo ripetuto.

Le ruote Campag Khamsin sono veloci e resistenti, con cuscinetti racchiusi e raggi sufficienti per creare stabilità e rendere facile la manutenzione. Le gomme Vittoria Zaffiro sono ideali grazie al piccolo battistrada con lima al diamante in grado di far presa in tutte le condizioni e con un'altezza sufficiente a superare senza problemi buche e irregolarità dell'asfalto. 

Un pacco pignoni con rapporti vicini ed un solo dente di differenza, passando dal 12 al 18, offre la possibilità di mantenere un ritmo efficace anche in condizioni non perfette del circuito di prova.

Il kit in lega Vai, marcato Cinelli, è il tocco finale che completa l'efficienza e mantiene le promesse di questa bicicletta.

Prestazioni di corsa

La geometria e la maneggevolezza si avvicinano a quelle dei modelli più da gara. Il posto di guida presenta un lungo manubrio,ampio avanzamento, mentre le forcelle monoscocca Columbus in carbonio danno ancora più gusto durante la corsa.

Diversamente dal solito, i classici angoli da strada di 72.5 gradi per il tubo sterzo e di 73.5 gradi per quello verticale non si dimostrano ideali nella guida di questa bicicletta. Per quanto molto agile, infatti, risulta un po' instabile e si finisce per sentirsi arrampicati e in bilico come una penna sulla punta di un dito. E' un aspetto che garantisce “emozione” ma obbliga ad avere il tempo di abituarsi. 

Che ci si accovacci sul manubrio per contrastare il vento a sfavore o per raggiungere un'altra bicicletta, la Cinelli restituisce comodità e sicurezza, in fin dei conti ci si trova davvero bene su questa Saetta.

Questa bicicletta è stata testata da  Cycling Plus  nel test  Bike Of The Year 2013.

This article was published by BikeRadar, the world's leading source of bike reviews, gear reviews, riding advice and route information
  • Discipline: Road, Mountain, Urban, Womens
  • Location: UK, USA, Australia
Back to top