Vuelta: niente Pirenei e arrivo a Santiago

Un giro incerto e nel nome dei campioni spagnoli Valverde, Contador, Valverde e Rodriguez

La Vuelta 2013 sarà terreno di caccia per i grandi nomi del ciclismo spagnolo: Contador, Valverde e Rodriguez si giocano la vittoria in un giro con tante sorprese; a cominciare dalla rumorosa assenza del finale a Madrid.

Spettacolare e incerta. Sono stati i segni distintivi della Vuelta degli ultimi anni. E lo dicono anche i numeri, se è vero che nelle ultime sei edizioni il distacco massimo finale fra primo e secondo è stato di 1’16 (Contador su Valverde nel 2012). La 69esima edizione della Vuelta cercherà di ricalcare dunque l’andamento spettacolare a cui abbiamo assistito di recente. Non ci saranno i Pirenei e nemmeno l’Angliru (la salita più dura), ma le montagne saranno comunque un ingrediente ben presente. Otto, per la precisione, gli arrivi in salita, con le frazioni di Ancares e dei Laghi di Covadonga a rappresentare le tappe più suggestive.

Una Vuelta contrassegnata anche da tre cronometro: quella a squadre di apertura a Jerez de la Frontera (celebre località che ospita il motomondiale), poi quella individuale di 34,5km alla decima tappa e infine quella conclusiva di 10km a Santiago de Compostela. Punto finale di una corsa che, per una volta, abbandona la capitale Madrid, approfittando invece dell’800esimo anniversario di San Francesco appunto a Santiago. La corsa a tappe spagnola partirà dal sud del Paese il 23 agosto, toccando, fra le varie città, Algeciras, Cadice, Cordoba e Albacete. Poi si andrà nella parte a nord-ovest, dove i big si giocheranno la vittoria finale, fra paesi baschi e galizia.

Il primo traguardo in salita si avrà a La Zubia alla sesta tappa, seguito da quelli di Valdelinares alla nona, quello di San Miguel de Aralar all’undicesima, La Camperona alla quattordicesima, Covadonga alla 15 e La Farrapona alla 16. Dopo il secondo giorno di riposo, altri due finali infuocati, quello di Meis alla 18esima e quello di Ancares, probabilmente decisivo, alla 20esima.

Una Vuelta nel segno dei ciclisti spagnoli, visto che Contador, Valverde e Rodriguez hanno già dato la loro conferma di partecipazione. La conclusione, come detto a Santiago, sarà domenica 14 settembre, due settimane esatte prima del Mondiale di Ponferrada.

This article was published by BikeRadar, the world's leading source of bike reviews, gear reviews, riding advice and route information
  • Discipline: Road, Mountain, Urban, Womens
  • Location: UK, USA, Australia
Back to top