Il gourmet in Romagna vince anche sui pedali

Paolo Teverini: “Basta barrette, anche gli atleti hanno diritto all’alta cucina” : all'hotel Tosco Romagnolo un progetto che sposa food con cicloturismo

Chi l'ha detto che non potrebbe essere un'idea vincente proporre menù raffinati al posto dei canonici integratori?  L'idea è quella dell'Hotel Tosco Romagnolo che propone una nuovoa bike-room e un centro benessere pensato per gli sportivi.

Il nome, Paolo Teverini, ci autorizza a saltare i convenevoli. Il masterchef dell'hotel Tosco Romagnolo di Bagno di Romagna, una pietra miliare della guida Michelin, è infatti una delle autorità più celebrate e longeve dell'alta gastronomia italiana. E adesso pedala verso le preferenze di Bike Radar...

Cosa c'entra il "re dei fornelli" con il grande popolo dei cicloamotori? Qual è il sottile fil rouge che, da oggi, unisce il mondo della bicicletta a quello dei gourmet più raffinati? A spiegarcelo è lo stesso cuoco pluri-stellato: "Bagno di Romagna - spiega Paolo Teverini - è famosa nel mondo per il turismo termale. Questa è la nostra eccellenza ed è giusto difenderla e valorizzarla. Ma noi vogliamo esplorare nuovi format, convinti che, questo territorio, possa attrarre anche altre tipologie di vacanzieri".

Da qui l'idea di puntare sul cicloturismo: "E' un filone complesso ma, nello stesso tempo, molto interessante - prosegue Teverini - perché la sfida è quella di proporre una cucina calibrata sulle esigenze specifiche degli sportivi senza rinunciare alle gioie del palato. Il ciclista segue regimi alimentari talvolta spartani,  spesso cena con un integratore o con una barretta. La nostra filosofia è quella di proporre, invece, un menù d'alta cucina che, pur garantendo i principi nutrizionali essenziali, esalti il gusto dei piatti. Tante volte, quando si parla di dieta, si prefigura a tavola uno scenario di privazioni e sacrifici. In realtà, confezionando i piatti con il giusto apporto di grassi e calorie, si possono mangiare pietanze gustose anche rispettando le diete più rigide. E per gli sportivi il discorso è lo stesso: avete bisogno d'integratori? Ecco il piatto giusto che sostituisce il flacone di proteine. Servono maltodestrine, minerali o creatina? Nel menù ecco servita la pietanza che soddisfi, al milligrammo, queste necessità nutrizionali".

Ma il cicloturista non ha esigenze soltanto in cucina. Per questo, all'hotel Tosco Romagnolo di Bagno di Romagna, verrà presto inaugurata la nuova bike-room, uno spazio multi-service dedicato ai ciclisti. Qui si potranno trovare biciclette d'alta gamma, accessori e componenti, un corner per lavare il mezzo ed armadietti dove riporre gli effetti personali: "Stiamo anche valutando la possibilità - spiega Gaia Teverini - di reclutare un fisioterapista che si metta a disposizione del ciclista per ogni evenienza. L'obiettivo è quello di garantire agli amanti della bicicletta tutto il nécessaire per la loro passione".

E dopo il cibo e la bike-room, non poteva mancare il trattamento per i muscoli dei ciclisti, il classico massaggio: "Nel nostro centro benessere - prosegue Gaia - stiamo mettendo a punto una serie di pacchetti ad hoc pensati per gli sportivi. I massaggi e le terapie fisioterapiche sono una componente importante dell'attività sportiva. Per questo, anche con la consulenza di ex professionisti, stiamo attrezzandoci per garantire i trattamenti essenziali per il riscaldamento, lo stretching ed i massaggi defatiganti post-corsa".

Link consigliato: http://www.paoloteverini.it/

This article was published by BikeRadar, the world's leading source of bike reviews, gear reviews, riding advice and route information
  • Discipline: Road, Mountain, Urban, Womens
  • Location: UK, USA, Australia
Back to top