Perché i ciclisti si rasano le gambe?

Domanda e risposta: curiosità sui ciclisti

Non è una moda o un modo di apparire, piuttosto ci sono vere ragioni tecniche e pratiche. Ecco perché, da oltre un secolo, i ciclisti si rasano le gambe

Esistono diverse ragioni per cui i ciclisti si rasano le gambe. Fra i motivi più noti un vantaggio è quello aerodinamico: proprio così, viviamo nell’epoca dei test in galleria del vento, degli skinsuits e dei cerchi aerodinamici, insomma, tutto serve a togliere di mezzo la resistenza dell'aria.

Alcuni studi hanno infatti dimostrato che gambe lisce appena rasate sono più veloci di gambe pelose.

Ma non è finita qui: una pelle liscia senza peli rende più facile il massaggio, permette all’atleta di godere appieno del sollievo muscolare che un massaggiatore può offrire (e a volte non è solo sollievo, ma significa recupero più veloce) ed inoltre, cosa non così risaputa, significa meno unguento da dover utilizzare e meno dolore.

C’è poi una questione legata alla pulizia e alla salute delle gambe: è più semplice trattare irritazioni, togliere o applicare cerotti e bende cosa che può capitare come conseguenza di una caduta).

E’ comunque qualcosa che fa parte della tradizione di questo sport, i ciclisti si rasano le gambe da oltre un secolo. Di conseguenza, farlo è considerato da molti un segno di impegno e dedizione al ciclismo. E per questo è diventato anche un po’ uno status quo, un modo per sentirsi dei “ciclisti seri”. Qualche volta, quindi, è una questione di tradizione e di… apparire!

This article was published by BikeRadar, the world's leading source of bike reviews, gear reviews, riding advice and route information
  • Discipline: Road, Mountain, Urban, Womens
  • Location: UK, USA, Australia
Back to top